Libri sotto l’ombrellone – I consigli di Sogni di Carta – Part. 1

L’estate è arrivata e con essa la voglia di rilassarsi e godersi un po di meritata vacanza, dopo un intenso anno di lavoro e fatica.

Che siate sotto l’ombrellone, in montagna, seduti in un prato  o sul divano di casa, poco importa: l’estate è il periodo migliore per godere di un buon libro.

Lo staff di Sogni Di Carta quest’anno si è dato da fare per voi, selezionando sedici letture e ben quattro grandi classici, da consigliarvi per passare al meglio questa lunga estate.

Essendo una lista bella corposa, abbiamo deciso di suddividere i consigli in quattro puntate ed oggi, vi invitiamo a dare una sbirciatina alla prima!

Buona Lettura!

 

 Il bambino che non poteva amare – Federica D’ascani.

Paura per il diverso, pregiudizi dettati dall’ignoranza e tutta la crudeltà di cui il genere  umano è capace.

La penna raffinata dell’autrice regala emozioni forti, spesso contrastanti e in grado di stravolgere il lettore.

Una storia deliberatamente tratta da una realtà di altri tempi che però, sa  essere disperatamente attuale.

 

 

 

Scrivi – Marianna Brogi

Lettura intima quasi autobiografica.

Vero e proprio inno alla scrittura e al suo potere esorcizzante capace di guarire ferite, far riconquistare fiducia in se stessi e affrontare la vita per come la si desidera e non per come è stata preconfezionata.

 

 

 

 

Jerome la Crus – Daisy Franchetto 

Un fantasy in cui il protagonista e i personaggi principali sono poco più che adolescenti, costretti ad affrontare temi difficili, che si penserebbero più adatti all’età adulta.
“Jerome La Crus” racconta di come le nostre paure, se affrontate e accettate come parte di sé, possono trasformarsi nell’arma più potente che abbiamo a disposizione.
Scorrevole e dal ritmo teso, vi terrà incollati alle pagine fino all’ultima riga.

 

La finca cubana – Martina della Ragione

Per gli amanti delle storie vere, intense e piene di emozioni, questo è il miglior libro da portare in spiaggia.

Quasi vivo per quanto toccante e realistico: scorrevole, bilanciato e ben costruito.

“La finca cubana” è la lettura della stagione.

 

 

 

Il grande classico 

Il Piccolo Principe – Antoine de Saint – Exupéry

Capolavoro della letteratura che non può mancare poichè, nonostante sia considerato un libro per ragazzi è, di fatto, adatto a tutte le età e plasmabile al momento in cui lo si legge.

E’ un romanzo filosofico che affronta, con le parole delicate di una fiaba, temi importanti, quali la solitudine, il significato dell’amore, dell’amicizia e della cura dell’altro, il senso della vita e l’ineluttabilità della sua fine.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...